08 Dicembre 2022
News

Dalla contessa di Castiglione a Lady Gaga: così le donne si sono messe in scena

Giovedì 24 novembre 2022, ore 17.30
Palazzo Adami Lami, Lungarno Guicciardini 17 - Firenze

A cura del Lyceum club Internazionale - Firenze

Giovedì 24 novembre alle ore 17,30 avremo il piacere di ospitare presso la nostra sede la scrittrice e giornalista Valeria Palumbo che, prendendo spunto dal suo recente libro “La donna che osò amare se stessa. Indagine sulla contessa di Castiglione”, ci aiuterà a comprendere la modernità di questo personaggio, visto come anticipatore di attuali comportamenti, sempre più diffusi.

“Dalla contessa di Castiglione a Lady Gaga: così le donne si sono messe in scena”


Virginia Oldoini, la Contessa di Castiglione, è uno dei pochi nomi di donna legato alla memoria del Risorgimento.
Non a caso. La favola della contessa spregiudicata e narcisa che seduce Napoleone III su ordine di Cavour e che viene poi messa da parte e passa il resto della vita a rimpiangere il breve trionfo fino ad impazzirne, è stata una trappola per giustificare la cittadinanza dimezzata delle italiane.
In realtà, ben consapevole che avrebbero dato di lei una “versione” falsificata, Virginia ebbe l’intelligenza di capire che poteva dare una sua versione di sé e della storia attraverso il mezzo tecnologico più avanzato della sua epoca: la fotografia.
La usò in modo consapevole. Per mettersi in scena. Ovvero, non per esibire, come è stato detto, la sua bellezza o esorcizzare il declino. Ma per raccontare una storia. Anzi molte storie.
Proprio come avrebbero fatto con crescente consapevolezza, fantasia e coraggio le creative - fotografe, artiste,
eccentriche, stiliste - che nel corso del Novecento hanno ribaltato e ridicolizzato tutti gli stereotipi sulle donne. E che, sfruttando le tecniche, sempre migliori, dell’autoritratto e approfittando dei social, hanno “messo in scena” la loro versione. Fino a Madonna e Lady Gaga, moderne eredi della Contessa.


Info: Ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per la partecipazione è consigliato l'uso della mascherina ffp2.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie